Virus, positivi anche dopo vaccino. Casi segnalati in Italia

Un’infermiera del SSN detiene un kit di test del Coronavirus in un sito di test del coronavirus drive-through in un parcheggio il 12 marzo 2020 a Wolverhampton. Fotografia: Christopher Furlong / Getty Images

La positività al nuovo coronavirus continua a far parlare di se, anche sopo la somministrazioni delle dosi dei vari vaccini in circolazione. E’ il caso di svariate decine di persone positive registrate in Umbria, dove a risultare contagiate sono stati anche soggetti precedentemente sottoposti alle iniezioni:

Secondo quanto riportato da fonti giornalistiche telematiche, infatti, 8 persone in Umbria sarebbero rimaste nuovamente contagiate nonostate la vaccinazione effettuata tempo prima. Sempre secondo fonti giornalistiche, si tratterebbe di 41 operatori sanitari e 57 ospiti di strutture, tra Asl, aziende ospedaliere e Rsa. Di questi 98, a risultare positivi al nuovo coronavirus sarebbero stati 67 soggetti dopo 7 giorni la somministrazione del farmaco. Mentre sarebbero 31 le persone risultate positive tra gli 8 e i 14 giorni successivi all’inoculazione. Il sospetto, è che ad influenzare le condizioni dei contagiati possa essere stato il contagio da varianti “inglesi” e “brasiliane” ancora sotto oggetto di studi approfonditi. (Fonte).

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.