Verbali del Comitato: fu Governo a decidere lockdown, CTS consigliò chiusura a zone

Fu il Presidente del Consiglio a chiedere il blocco totale del paese nonostante un parere differente dal Comitato tecnico-scientifico. E’ quanto emerge dalla lettura parziale di alcuni dei verbali desecregati dopo il ricorso al Tar Lazio della Fondagione Luigi Einaudi. Stando a quanto è possibile constatare nella lettura delle prime parti dei verbali, infatti, il CTS avrebbe consigliato a Conte di istituire una zona rossa solo per alcune zone tra cui la Lombardia mentre, come tutti sappiamo, il premier decise di ordinare un DPCM che prevedesse di fatto il lockdown per l’intera nazione. Fu dunque una scelta politica. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link di un approfondimento a cura di ByoBlu.com:

Negli ultimi giorni, inoltre, il Presidente della Fondazione Einaudi, ha commentato ai microfoni di Fanpage.it la pubblicazione di alcuni verbali secretati del Comitato Tecnico Scientifico. La Fondazione, tramite un pool di tre legali, ha infatti ottenuto 5 dei 28 verbali relativi alle riunioni del Cts. Il link al video diffuso su YouTube:

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.