Usata come fermacarte, era in realtà una vera e pericolosa bomba a mano

Una bomba a mano è stata trovata durante i lavori di sgombero di una camera a Winterthur  in Svizzera. Il singolare oggetto, indica oggi la polizia della città zurighese, è stato scoperto lunedì pomeriggio da un impiegato della società immobiliare incaricata dello sgombero. L’oggetto dall’inconfondibile forma di granata è stato utilizzato per anni come fermacarte. Sul posto sono intervenuti gli specialisti in esplosivi. Risultato, si trattava effettivamente di una bomba a mano di oltre 100 anni, probabilmente risalente alla Prima guerra mondiale, priva di detonatore ma con la carica esplosiva ancora intatta.

L’ordigno, utilizzato per anni dall’ex inquilino come fermacarte, è stato neutralizzato in modo controllato, precisa la polizia di Winterthur. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda a coloro che hanno cimeli della guerra di prestare la massima attenzione perché dietro un oggetto apparentemente innocuo si può celare un pericoloso strumento di offesa.