USA: Congresso completamente militarizzato, centinaia di soldati nel giorno dell’impeachment a Trump

Washington – Centinaia di truppe della Guardia Nazionale hanno presidiato gli interni e gli esterni del Congresso degli Stati Uniti d’America nelle ore in cui è stata votata l procedura lampo di un solo giorno per l’impeachment contro il Presidente uscente Donald Trump:

Le truppe della Guardia Nazionale hanno fotografato sonnecchiare sui pavimenti di marmo del centro visitatori del Campidoglio degli Stati Uniti martedì notte non stavano dormendo in servizio di guardia, secondo un funzionario dell’esercito . Foto di truppe distese sotto i busti di George Washington e Abraham Lincoln sono finite su Twitter e altri siti di social media mentre migliaia di membri della Guardia hanno installato postazioni di sicurezza intorno a Washington, DC, in preparazione dell’inaugurazione del 20 gennaio del presidente eletto Joe Biden. Nel frattempo, prosegue la procedura di impeachement contro Donald Trump:

Il Tycoon è infatti accusato dai dem di incitamento all’insurrezione: per aver incoraggiato i suoi fan ad assaltare il Congresso e impedire la certificazione della vittoria di Joe Biden. La procedura di impeachment è scattata dopo il rifiuto del Vice Presidente di richiedere un passo indietro a Trump come richiesto dai democratici. La votazione e’ ancora in corso ma e’ gia’ stato raggiunto il quorum della maggioranza semplice dei 217 voti. Finora solo nove repubblicani a favore, segno di una fedeltà del partito che continua a persistere nonostante i recenti episodi caotici.

“Alla luce delle informazioni di ulteriori manifestazione chiedo che non ci sia violenza e non ci siano vandalismi”. Lo afferma Donald Trump in una nota a Fox. Il presidente chiede quindi l’aiuto di “tutti gli americani” a “stemperare le tensioni” e ribadisce di essere contrario alla violenza “di ogni tipo”. Trump diventa cosi’ il primo presidente della storia a finire in stato d’accusa due volte, dopo quella per l’Ucrainagate quando fu scagionato dalle accuse. Link video:

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.