Uccide la moglie e tenta di strangolare il figlio. Arrestato 41enne messicano nell’hinterland milanese

Tragedia nella mattinata di ieri, sabato 19 giugno, ad Arese, in provincia di Milano. Un uomo di 41 anni messicano, ha ucciso la moglie dopo una furiosa lite e poi ha cercato di strangolare anche il figlio 18enne. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo dopo aver ucciso la povera donna, si è rivolto al figlio dicendogli: “ho ucciso tua madre e ora tocca a te”. Quindi con una cintura ha tentato di strangolare il ragazzo che per fortuna è riuscito a divincolarsi e a fuggire.

Allertate le forze dell’ordine, sul posto sono giunti i Carabinieri di Rho che hanno arrestato l’assassino. L’uomo si era chiuso in bagno dove con un coltello si era inferto delle leggere ferite. Trasportato all’ospedale è stato medicato e poi trasferito nel carcere di San Vittore con l’accusa di omicidio della moglie e del tentato omicidio del figlio.

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.