Trovato accordo per “nuovo” MES: prestiti a 10 anni a tassi “quasi zero” ma il M5S chiede Recovery Fund

I ministri delle Finanze dell’area euro hanno finalizzato il lavoro sulla nuova linea di credito per la pandemia da 240 miliardi che sarà valida fino al 2022:

Il “nuovo” Mes “senza condizionalità” sarà attivabile dal primo giugno e ogni Paese potrà chiedere fondi fino al 2% del Pil (circa 36 miliardi per l’Italia) con un prestito a 10 anni a tassi “quasi zero”. Gentiloni: “L’unica condizione è di usarli per l’emergenza sanitaria. Ue monitorerà solo la coerenza“. Centeno: “Nessun tipo di Troika”. Di Maio: “Noi lavoriamo a poderoso Recovery Fund“. Zingaretti: “E’ senza condizioni, grande opportunità per il Paese”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.