Tragedia nel Torinese: padre uccide il figlio 11enne a colpi di pistola e poi si suicida

Tragedia nel Torinese: a Rivara un operaio di 47 anni, ha prima ucciso a colpi di pistola il figlio di 11 anni e poi, con la stessa pistola si è suicidato. E’ accaduto nella notte appena trascorsa. L’uomo, separato da poco più di un anno, pare che soffrisse di crisi depressive.

Prima di compiere l’insano gesto, il 47enne ha scritto un post su facebook dichiarando le sue brutte intenzioni. A dare l’allarme è stata un’amica dell’uomo quando ha letto il messaggio. Purtroppo, quando le Forze dell’ordine sono arrivate  sul luogo, era già troppo tardi. L’uomo giaceva sul letto del figlio e il bambino era vicino a lui, ucciso con un colpo al cuore. “Non avevo mai temuto per lui” ha detto la madre del bambino – “la colpa della separazione non è mai solo di uno quando succede, ma il bambino non c’entrava niente”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.