Tragedia a Roma: 37enne uccide la madre conficcandole una fiocina da sub nella testa, poi tenta il suicidio

Tragedia a Roma dove un 37enne ha ucciso la madre con una fiocina da sub, poi ha incendiato la casa, probabilmente per cancellare ogni traccia dell’omicidio e poi si è ferito all’occhio sempre con una fiocina. Lui stesso poi ha allertato i Carabinieri. Sul posto sono giunti i Vigili del fuoco che hanno dovuto rompere il vetro di una finestra per entrare nell’appartamento al pianterreno di un palazzo:

Una volta entrati e spento l’incendio, i pompieri si sono trovati davanti una terribile scena: la donna 66enne era riversa per terra, priva di vita, con le mani insanguinate e la fiocina conficcata nella testa. Più distante c’era il figlio ferito all’occhio. Il 37enne è stato trasportato all’ospedale in gravi condizioni.

Non si conoscono ancora i motivi che ha portato l’uomo all’insano gesto. Molto probabilmente potrebbe essere stato causato da una violenta lite tra i due che possa aver  generato un raptus di follia nell’uomo. I vicini di casa parlano di una famiglia piuttosto tranquilla. Saranno le indagini a ricostruire e a chiarire ciò che è successo.

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.