Supersottomarino nucleare americano nel Mediterraneo “avvertimento a Russia”

Un sottomarino nucleare statunitense è entrato nel Mediterraneo. Lo confermano fonti militari americane che parlano dell’ingresso dell”USS Rhode Island (SSBN-740) nello stretto di Gibilterra:

“La visita del porto di Rhode Island a Gibilterra rafforza il nostro fervido impegno nei confronti dei nostri alleati e partner nella regione. Gli Stati Uniti e il Regno Unito condividono una forte storia di cooperazione, attraverso esercitazioni, operazioni e attività di cooperazione come questa, che migliorano le nostre capacità e partnership combinate”, ha affermato il capitano John Craddock, comandante della Task Force 69. La complessità, la letalità, e l’esperienza tattica del Rhode Island incarna l’efficacia e la forza della forza sottomarina. Link video:

Prima della sua visita al porto a Gibilterra, il Rhode Island ha visitato la base navale di Sua Maestà (HMND) Clyde, in Scozia (Faslane) per una visita al porto programmata nel luglio 2022. Il Rhode Island, con sede nella base navale di Kings Bay, in Georgia, è un sottomarino con missili balistici di classe Ohio. Questi sottomarini sono flessibili e resistenti, con la capacità di pattugliare continuamente come elemento altamente efficace della forza di deterrenza nucleare degli Stati Uniti. Assegnato al gruppo di sottomarini 10, il Rhode Island è uno dei sei sottomarini con missili balistici portati a casa presso la base navale di Kings Bay, in Georgia. Il comandante, la Task Force 69 è responsabile delle operazioni di guerra sottomarina nelle aree di responsabilità del comando europeo degli Stati Uniti e del comando africano degli Stati Uniti. In particolare, la Task Force 69 è composta da sottomarini d’attacco e sottomarini missilistici guidati in grado di svolgere una serie di missioni di combattimento e raccolta di informazioni. Secondo i media americani del settore, l’operazione arriva a due settimane dall’annuncio che un altro sottomarino nucleare, l’USS West Virginia, si stava dirigendo nel Mar Arabico.

Per oltre 80 anni, US Naval Forces Europe-US Naval Forces Africa (NAVEUR-NAVAF) ha stretto relazioni strategiche con alleati e partner, sfruttando una base di valori condivisi per preservare la sicurezza e la stabilità. Con sede a Napoli, in Italia, NAVEUR-NAVAF opera le forze navali statunitensi nelle aree di responsabilità del Comando europeo degli Stati Uniti (USEUCOM) e del Comando africano degli Stati Uniti (USAFRICOM). La sesta flotta degli Stati Uniti è assegnata permanentemente alla NAVEUR-NAVAF e impiega le forze marittime attraverso l’intero spettro delle operazioni congiunte e navali. Link video:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.