Studente bullo minaccia ed insulta professore di 64 anni “non mi faccia incazzare” – video

E’ diventato velocemente virale il filmato che mostrava un giovane studente mentre aggrediva verbalmente il suo insegnante criticando il voto ricevuto durante un compito in classe. Riceve un’insufficienza. Non ci sta. E reagisce con una violenza inaudita, senza rispetto del professore e dell’istituzione che egli rappresenta. “Non mi faccia incazzare“, urla al docente che decide di non reagire e di rimanere con lo sguardo basso. “Non mi faccia incazzare, mi metta 6“.

I suoi compagni, ridendo, riprendono la scena con il cellulare (ma che ci fa uno studente con lo smartphone in classe?). Il video (guarda) inizia subito fare il giro dei contatti WhatsApp e di condivisione in condivisione si propaga – al solito – in poche ore. Poi finisce su Facebook (condiviso anche dall’onorevole leghista Massimo Bitonci) e la vicenda si trasforma in uno scandalo pubblico.  “Ai miei tempi bastava uno sguardo dell’insegnante per ripristinare l’ordine in classe e un atteggiamento così arrogante, come quello del video, era pura utopia. Evidentemente la politica, insieme alle famiglie e alle istituzioni devono intervenire per cambiare qualcosa” – ha commentato il leghista.  A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news).

Tre studenti, tutti minorenni, dell’Itc “Carrara” di Lucca sono stati iscritti nel registro degli indagati dopo l’atto di bullismo e prepotenza nei confronti del loro professore di italiano e storia, un docente di 64 anni, ripreso mentre veniva minacciato insultato in classe da uno di loro. Nell’individuare i tre indagati, polizia postale e Digos hanno proceduto d’ufficio e oggi il preside della scuola ha anche presentato formalmente una denuncia. Il video: