Stava praticando lo slackline ma precipita nel vuoto e si schianta al suolo

Incidente sui Monti Lessini tra Passo delle Fittanze e Sega di Ala, sul valico al confine tra le province di Verona e di Trento.  Nella serata di venerdì appena trascorso, un giovane stava camminando su una fune sospesa nel vuoto, a 1400 metri di quota. Ad un certo punto ha perso l’equilibrio ed è caduto. Il sistema di sicurezza che lo teneva agganciato alla corda, si è sganciato e il giovane è precipitato nel vuoto per oltre 200 metri e si è schiantato al suolo morendo sul colpo.

Sul posto un’eliambulanza e la squadra del soccorso alpino. L’elicottero di emergenza ha trasportato in quota 14 soccorritori, che hanno raggiunto il punto in cui si trovava il ragazzo, ma non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

La vittima stava praticando lo slackline con un gruppo di amici. Lo slackline è uno sport estremo e consiste nel passare da una montagna all’altra su corde sospese nel vuoto. Gli sportivi sono  assicurati alle corde con dei moschettoni, che però in questo caso non hanno tenuto, per cause ancora da accertare.  Saranno i Carabinieri di Trento che dovranno esaminare il caso con le dovute indagini.