Soffocata da un wurstel, muore bambina di 5 anni. I genitori donano gli organi

Dopo aver trascorso una piacevole giornata con i propri genitori presso il Centro Commerciale di Roma, una bimba di 5 anni è morta per soffocamento. E’ accaduto lunedì scorso 17 dicembre a Roma. La piccola aveva fame e i genitori prima di rientrare a casa, le avevano comprato un rustico con dentro un wurstel però dopo qualche morso, la bambina è rimasta soffocata da un pezzo di wurstel.

I genitori hanno dapprima cercato di liberarle le vie respiratorie ma quando si sono resi conto di non riuscirci, sono corsi direttamente all’ospedale Sant’Andrea. Di qui è stata trasferita nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Universitario Agostino Gemelli. La bambina però è in gravissime condizioni e i danni cerebrali sono irreparabili. Quando i medici hanno dichiarato ai genitori la morte cerebrale della piccola e che ormai non c’era più nulla da fare, i genitori hanno deciso di  donare gli organi. Il cuore, fegato e i reni saranno donati per salvare altri bambini.  Il Pubblico Ministero ha  deciso di procedere all’autopsia sul corpo della piccola. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, ma non ci sono indagati.