Si finge innamorata e inizia un rapporto sentimentale con un uomo sposato ma…viene arrestata per estorsione a sfondo sessuale

Personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Piombino, nel corso del pomeriggio del 29 gennaio 2021, nel comune di Campiglia Marittima frazione Venturina, ha tratto in arresto una donna, K.V. di 45 anni, italiana, con precedenti di polizia, nella flagranza del reato di estorsione commesso ai danni di uomo di 65 anni, anch’egli italiano. La vittima aveva conosciuto la donna qualche settimana prima per motivi di lavoro e, qualche giorno più tardi, tra i due era nata relazione sentimentale:

Nel corso di uno di questi incontri, la donna dopo aver scattato una foto all’uomo nel corso di un rapporto intimo, ha iniziato a ricattarlo di pubblicare la foto e di rivelare la relazione alla moglie di lui, se l’uomo non le avesse dato il denaro che richiedeva. Per l’uomo è cominciato un vero e proprio incubo. La sextorsion ha avuto prima ad oggetto la consegna di una piccola somma, poco meno di € 100; poi, quella di una somma ben più elevata, ovvero 2000 €. A quest’ultima, l’estorto ha ceduto solo in parte, consegnando 500 €, e rimandando la consegna dei successivi 1500 € ad altro momento. Il malcapitato decideva, a questo punto, di rivolgersi al suo avvocato per chiedere consigli sul da farsi. Il legale non ha avuto esitazioni ed ha consigliato al suo assistito di denunciare immediatamente l’estorsione alla Polizia di Stato. Frattanto:

le insistenze della donna si sono fatte tali da spingerla addirittura a raggiungere telefonicamente lo stesso avvocato dell’uomo, intimando anche a lui di convincere il suo cliente a consegnare il restante denaro, pena l’immediata pubblicazione della foto e la diffusione della stessa nei luoghi frequentati dall’uomo. Nel giorno e nel luogo convenuto per la consegna (pomeriggio del 29.01.2021), però, per l’autrice dell’estorsione vi è stata un’inaspettata sorpresa: ricevuto dall’uomo il denaro estortogli, entrava in azione la Squadra Anticrimine del Commissariato di P.S. di Piombino che traeva immediatamente in arresto la donna, rinvenendo nella sua disponibilità il denaro illecitamente ottenuto, sequestrato e riconsegnato all’avente diritto.

L’arrestata veniva posta agli arresti domiciliari, in attesa della convalida avvenuta nella mattinata del 31 gennaio. L’arresto veniva convalidato dal G.I.P. di Livorno che, valutata la gravità del quadro indiziario a carico donna, per l’estorsione perpetrata e continuata nel tempo, le applicava, altresì, la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa ed il divieto di comunicazione con qualsiasi mezzo con l’uomo, vittima del reato.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.