Si dovrebbe tornare al voto per eleggere il nuovo Parlamento ridotto?

Un voto che secondo il filosofo Paolo Becchi avrebbe la diretta conseguenza di: “Sciogliere le Camere essendo questo Parlamento ormai illegittimo e dunque non più abilitato ad eleggere il nuovo Presidente delle Repubblica”:

Su chi abbia votato per il sì e chi per il no il professore risponde: “è stata fatta davvero poca informazione su questo referendum, il No al taglio dei parlamentari è stato un voto ragionato, intellettuale, il Sì più un voto di pancia”. E sul risultato delle regionali per Becchi: “Mentre il M5S ha dimostrato di aver perso tutta la sua carica propulsiva imboccando la via del declino, il centrodestra dovrebbe riflettere molto al proprio interno”, riferendosi in particolare al risultato ottenuto in Toscana. Ma la più dirompente constatazione secondo il filosofo è: “La distanza sempre più evidente fra il mondo reale e la rete; i social ormai rappresentano un mondo fittizio, diverso dalla realtà, bastava farsi un giro nel web e sembrava che tutta l’Italia votasse No e non è stato così” – ha spiegato Becchi. Link video (canale YouTube: Byoblu.com):

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.