Si allarga inchiesta per morti per uranio impoverito, militari menzionano Iraq. Sindacato: “serve chiarezza da Governo”

“In Iraq situazione sconcertante. No prevenzione e tutela della salute, gestione da dilettanti” – così negli ultimi giorni un militare italiano a Il Fatto quotidiano:

Nell’articolo si fa riferimento a all’esperienza irachena. Il militare – ora in pensione – ricostruisce l’esposizione dei militari ai rischi connessi all’uranio impoverito e agli altri agenti inquinanti presenti anche durante la missione irachena. Nel frattempo, dal Sindacato dei Militari si osserva che “Oggi, più di ieri, alla luce delle inquietanti dichiarazioni dei due ufficiali dell’Esercito, che sembrano perfettamente in linea con le conclusioni dell’ultima Commissione parlamentare d’inchiesta presieduta dal senatore Gian Piero Scanu che tanto hanno indignato i generali, riteniamo assurdo ogni ulteriore silenzio del Ministro Guerini che ha il dovere di fare chiarezza“. Il link all’articolo del FQ con video:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/27/militari-morti-per-uranio-impoverito-colonnello-in-iraq-situazione-sconcertante-no-prevenzione-e-tutela-della-salute-gestione-da-dilettanti/5849359/

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.