Sciopero benzinai italiani, alcuni restano aperti. Ecco l’elenco completo

(Regioni.it 3715 – 04/11/2019) La Faib Confesercenti, ha proclamato uno sciopero generale con relativa chiusura degli impianti di rifornimento carburanti dalle ore 6.00 del giorno 6 novembre 2019 alle ore 6.00 del giorno 8 novembre 2019, sulla rete autostradale, compresi tangenziali e raccordi. La Conferenza delle regioni e delle Province Autonome il 3 marzo 2011 ha approvato il documento recante “Disciplina unitaria per la turnazione degli impianti autostradali in caso di sciopero“. Il documento, recepito con specifici atti dalle singole Regioni e Province Autonome, indica tutte le aree di servizio autostradali presenti sul territorio nazionale e le suddivide in tre turnazioni A), B), e C). Ogni turnazione serve a garantire il servizio per ogm sciopero, indipendentemente dal numero di giorni di astensione dal servizio. Tale disciplina stabilisce che “in caso di sciopero proclamato e poi revocato la turnazione già prevista sarà attuata all’evento successivo”.
La Regione Marche, coordinatrice della materia nell’ambito della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, ha indicato  che, in occasione dello sciopero nazionale indetto dalle ore 6.00 del 6 novembre alle ore 6.00 dell’8 novembre 2019 è da applicare la turnazione “A”. E’ compito delle singole Regioni e delle Province Autonome predisporre e notificare gli atti di propria competenza a tutti i soggetti interessati, in modo da dare piena attuazione a quanto stabilito dal documento “Disciplina unitaria per la turnazione degli impianti autostradali in caso di sciopero“:

Così come riportato su un documento diffuso dal sito regioni.it, infatti, in ambito del tavolo permanente di confronto con gli operatori economici del settore autostradale (previsto dal punto 7 del documento di indirizzi comuni per la distribuzione di carburanti sulla rete autostradale approvato il 1° ottobre 2009 dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome) è stato deciso di dare seguito a quanto segnalato dalle associazioni sindacali dei gestori. A tal fine il gruppo di lavoro tecnico, istituito nell’ambito della Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni, ha elaborato una ipotesi di turnazione a livello nazionale degli impianti autostradali in caso di sciopero, tenendo conto delle seguenti criticità:

In merito a tali criteri, sulle autostrade italiane alcune stazioni di rifornimento carburanti manterranno servizi essenziali minimi garantiti per gli automobilisti. Sempre sul sito della Conferenza delle Regioni e delle province autonome è stato pertanto diffuso il link al download di un documento (un file in formato .xls) che elenca nello specifico gli impianti attivi in caso di sciopero. Il link:

CLICCA QUI PER SCARICARE IL DOCUMENTO CON L’ELENCO COMPLETO

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.