Sbarchi, “Ong finanziate da Soros” e la Gruber blocca l’ospite in studio “questo discorso non lo facciamo” – video

Pietra dello “scandalo” l’intervento di Carlo Fidanzaintenzionato a parlare del ruolo del finanziere nei flussi migratori che attraversano l’Europa. Lo scontro è andato in scena durante una puntata di Otto e Mezzo. “Intanto qui in questo studio non facciamo il discorso delle Ong che vengono finanziate da Soros – dice, irritata, la conduttrice – perché questo lei voleva dire”. Fidanza non si scompone e ribatte: “È la verità“. “Dice una bugia“, replica la Gruber. “Basta guardare i bilanci spesso poco trasparenti di queste Ong – attacca l’onorevole di Fdi – che sono pagate da grandi finanziatori”.

Il dibattito si sposta sui presunti contatti tra Ong e trafficanti, sulle indagini delle procure e le “responsabilità” delle navi umanitarie nello sbarco degli immigrati. “Le devo togliere l’audio se continua ad interrompere – interviene piccata la Gruber – Già lei di balle ne ha raccontate un bel po’. Vuole un consiglio? Lasci perdere il finanziere Soros e la vostra teoria”. Ma Fidanza non ci sta: “Perché, è così scomodo citare Soros?”. “No, perché non è vero che finanzia tutte le Ong – insiste la giornalista – la prossima volta venga con delle prove“. Il deputato però ribatte colpo su colpo: “Il filantropo finanzia delle carte di credito ai migranti in Grecia e in Serbia, basta andare a vedere sul sito della sia fondazione. Se ne vanta, sono dati pubblici”.

La reazione della Gruber di fronte al nome del finanziere ungherese ha provocato le ire di Giorgia Meloni. Che sul suo profilo Facebook ha condiviso il video della lite con Fidanza: “Pazzesco. Il deputato di Fratelli d’Italia afferma che alcune Ong sono finanziate dalla Open Society – scrive la leader di Fdi – Guardate la reazione dei presenti in studio. È forse vietato parlare di Soros in tv?” (guarda qui il video). Video:

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news).