“Sarà abbattuta e bruciata”: giovane mucca randagia rischia l’uccisione, raccolta fondi del Partito Animalista

“Sono riuscito a salvarla! Dopo varie telefonate con l’Assessore Minutoli del Comune di Messina, che ringrazio per la disponibilità, si è arrivati a questa decisione, condivisa anche dal sindaco Cateno De Luca. La mucca non verrà uccisa e verrà affidata alla mia associazione. Sto cercando di individuare in Sicilia un posto idoneo per evitarle un viaggio lungo e costi alti da sostenere” – lo dichiara sui social Enrico Rizzi, Presidente nazionale del Partito Animalista, che nelle ultime ore ha aggiornato gli utenti del web circa una delicata questione riguardante Messina (Sicilia):

una mucca “randagia”, ovvero apparentemente priva di proprietario, era stata infatti individuata a spasso nel comune. Invece di tutelare l’animale come accade in India (dove la mucca è considerata Sacra e lasciata liberamente per le città), si era pensato di farla abbattere e far bruciare il corpo a causa della mancanza di documentazioni utili alla commercializzazione della carne. Una fine orribile per un esemplare giovane e in buona salute. Gli appelli sono giunti così al Sindaco e al Partito Animalista Italiano che ha provveduto – a proprie spese -a prelevare l’animale portandolo al sicuro. La mucca non verrà abbattuta grazie all’organizzazione politica:

“Le spese di mantenimento e del viaggio infatti, sono a carico nostro. Farò a breve una raccolta fondi per provare a raggiungere la cifra di circa 2 mila euro. Dovrebbe essere questa la somma da affrontare. Grazie di cuore anche alla Consigliera Comunale di Trapani, Claudia Barbera, che si è attivata anche lei immediatamente. Vi aggiorni più tardi”. Qualche ora più tardi, la raccolta fondi online su Facebook:

L’abbiamo battezzata “bella”. Lei è la mucca che ha girovagato per le vie di Messina alcuni giorni. Recuperata, non avendo un proprietario, ne è stata disposta l’uccisione e la successiva distruzione. Bella si trova già al mattatoio di Fiumedisi ma sono riuscito a convincere l’Amministrazione Comunale di Messina a salvarla. Tutte le spese sono a nostro carico. Abbiamo veramente pochissimo tempo per raccogliere i fondi necessari per il suo trasporto con un mezzo autorizzato a Trapani dove verrà portata in uno splendido agriturismo. Una parte dei fondi verrà destinata alla struttura che si prenderà cura della povera mucca.  Eventuali donazioni con PAYPAL:

enrico.rizzi@yahoo.it
CAUSALE: salvataggio mucca macello
BONIFICO BANCARIO intestato a Enrico Rizzi
IT96R0303216401010000004538
Causale: salvataggio mucca macello – fonte: https://www.facebook.com/donate/1363075813847233/