Rischio listeriosi in alcuni würstel, altri richiami in Italia “tre morti accertati”

Una catena di supermercati ha segnalato sul proprio sito internet il ritiro precauzionale dagli scaffali di altri würstel – questa volta ad un marchio differente rispetto a quello segnalato alcuni giorni fa – per la possibile presenza di contaminazione microbica da Listeria monocytogenes:

Nel dettaglio si tratta di Würstel di suino, in confezioni da 100 grammi, con le date di scadenza dal 20/09/2022 al 14/11/2022. I würstel richiamati sono stati prodotti in uno stabilimento in provincia di Verona. In precedenza erano già stati segnalati da alcuni supermercati i würstel classici (250 grammi), classici snack (100 grammi) e al formaggio (150 grammi) a marchio e dei würstel di pollo e tacchino al formaggio. I provvedimenti sono collegati a un focolaio di listeriosi che, nel momento in cui scriviamo, conta 71 casi accertati e tre morti e che, secondo le autorità sanitarie, è collegato al consumo di würstel contaminati consumati crudi.

A scopo precauzionale, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” l’azienda produttrice ha diffuso un avviso di sicurezza in cui raccomanda alle persone in possesso di confezioni con le caratteristiche segnalate di conservare il prodotto a una temperatura compresa tra 0 e 4°C e di consumarlo solo previa accurata cottura (almeno sei minuti in padella già calda o in acqua bollente).

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.