“Religiosi pagano ragazzine in party con droga” – racconto shock di una fotomodella – video

Una fotomodella siciliana 21enne ha spiegato come i party proibiti si verifichino non solo a Milano ma anche a Roma. “Tutti fanno lasciare il cellulare all’ingresso e molti usano bodyguard per garantire la privacy degli ospiti, che spesso sono avvocati, medici, notai”. Ha però la spiegazione della diffusa omertà attorno alla vicenda dell’imprenditore digitale arrestato per lo stupro di una modella 18enne. “Il silenzio di molte è dettato solo dalla paura di perdere la droga gratis e il lavoro con i clienti”. Link video (FanPage.it):

 

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.