Picchia figli e moglie, la donna sviene e i figli chiamano i Carabinieri. Denunciato 43enne ucraino

Ha picchiato prima i figli e poi la moglie dopo l’ennesima lite per futili motivi. Quest’ultima, colpita alla testa, è svenuta. L’uomo un ucraino di 43 anni per rianimarla ha sdraiato la moglie nella vasca da bagno gettandole dell’acqua addosso. I figli, una ragazza di 18 anni e un ragazzo 13enne, quando hanno visto la mamma in quelle condizioni hanno chiamato i Carabinieri. Giunti presso l’abitazione, a Portici in provincia di Napoli, i militari hanno bloccato e denunciato il 43enne per maltrattamenti.

La donna e i figli, anche loro ucraini e giunti in Italia nel 2016, sono stati affidati alle cure mediche dei sanitari del 118. Nei confronti è stato emesso un provvedimento di allontanamento dall’abitazione di famiglia e un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.