Partorisce in aereo senza sapere di essere incinta, “miracolo” ad alta quota – foto e video

Una donna dello Utah ha avuto la sorpresa della sua vita su un volo da Salt Lake City a Honolulu, quando improvvisamente è entrata in travaglio e ha partoritosenza nemmeno sapere di essere incinta:

dailymail.co.uk

Lavinia Mounga stava volando alle Hawaii mercoledì con la sua famiglia quando ha iniziato ad avere le contrazioni. “Sopraffatta nel migliore dei modi”, ha twittato sabato. Successivamente, un membro dell’equipaggio può essere ascoltato tramite l’interfono dell’aereo che chiede ai passeggeri di rimanere seduti “per consentire a un passeggero di cercare assistenza medica”. Hansen ha aggiunto: “A coloro che si chiedevano come facesse a volare nel suo terzo trimestre, mi sono seduto accanto a suo padre sull’aereo e lui ha detto che non sapevano nemmeno che fosse incinta”. Lani Bamfield, un’infermiera di Kansas City, ha scritto in un post su Facebook: ‘Se qualcuno volesse sapere come sta andando il nostro viaggio alle Hawaii … ecco come è iniziato. Abbiamo fatto nascere un neonato alla settimana 26-27 nel bagno dell’aereo, in mezzo all’oceano, con tre infermiere della terapia intensiva neonatale, un assistente medico e un medico di famiglia, siamo riusciti a farlo TRE ORE prima di poter finalmente atterrare ma il bambino e mamma è andata benissimo. Dio era decisamente con noi lassù”. Una volta atterrati, la madre e il bambino sono stati portati in ospedale, in buona salute. Il padre del bambino ha scritto su Facebook di essere rimasto sbalordito dalla notizia e ha descritto l’arrivo di Raymond come “un miracolo”. Ha ringraziato coloro che hanno assistito al parto e ha detto che spera di essere “il miglior papà”:

mirror.co.uk

Jai Cunningham, portavoce del Dipartimento dei trasporti delle Hawaii, ha detto che il pilota e l’equipaggio hanno seguito il protocollo e li hanno avvertiti della situazione prima dell’atterraggio. “È stata un’assistenza medica, non è stata considerata un’emergenza medica, quindi questo ti avvisa che mamma e bambino erano in buona forma”, ha detto Cunningham. “Poi il gruppo dei servizi medici di emergenza dell’equipaggio li ha incontrati e sono stati in grado di trasportarli in un vicino ospedale.” Un portavoce del Kapiolani Medical Center ha detto a KHON : “Mamma e bambino sono stati portati a Kapiolani e stanno bene. La mamma è già stata dimessa, ma il bambino è ancora in terapia intensiva poiché è nato presto.” Cunningham dice che questo tipo di cose non accade molto spesso. “Non è così comune per il parto, ovviamente perché la maggior parte delle volte, una volta che le donne sono consapevoli della loro gravidanza, i medici le sconsigliano di viaggiare in aereo perché sei su un aereo per cinque, sei, sette ore”, ha detto.

Un portavoce di Delta Airlines ha confermato in un comunicato che il bambino è nato a bordo del loro velivolo. “La sicurezza del nostro equipaggio e dei clienti è la nostra massima priorità”, hanno affermato. “I nostri equipaggi sono ben addestrati per gestire una serie di scenari medici a bordo. Ogni aereo è dotato di apparecchiature mediche e gli equipaggi hanno accesso a consulenti esperti durante il volo quando si verifica un problema. ” La sorella di Mounga ha lanciato un GoFundMe per pagare le spese mediche, fino a quando la famiglia non potrà tornare nello Utah. “Il nostro nipotino miracoloso è nato con tre ore di volo rimanenti ed era un soldato così forte”, ha scritto. “Nostra sorella non sapeva di essere incinta, quindi è rimasta scioccata come tutti noi quando è nato nostro nipote! “Lavinia e il bambino rimarranno alle Hawaii più a lungo mentre il bambino sarà abbastanza sano da tornare a casa nello Utah.” Ha aggiunto: “Amiamo il nostro bambino e non vediamo l’ora di poterlo riportare a casa nello Utah”. A tal proposito, riportiamo qui sotto i link ad alcuni servizi televisivi diffusi su YouTube:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.