Orrore nel Palermitano: buttata giù da un burrone e data alle fiamme. Il fidanzato confessa il brutale omicidio

Tragedia a Caccamo, in provincia di Palermo dove una 17enne è stata trovata morta in un burrone nella zona di Monte San Calogero. La ragazza, Roberta Siragusa, nella giornata di ieri era in compagnia del suo fidanzato e poi in serata tutti e due erano stati insieme a degli amici in una villetta di campagna. Prima di rincasare, però, pare che tra i due ci sia stata una furiosa lite per gelosia da parte di lui.

La ragazza non ha fatto ritorno a casa e nel frattempo i genitori, non vedendola rientrare avevano denunciato la scomparsa della figlia ai Carabinieri. Le ricerche sono da subito iniziate quando:

questa mattina in Caserma si è presentato il fidanzato della 17enne, un 19enne del posto, accompagnato dal suo avvocato, che ha confessato l’omicidio. Ed è stato proprio lui a condurre i militari sul luogo del delitto. La povera ragazza è stata gettata giù da un burrone e il suo corpo era quasi del tutto carbonizzato. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, i sanitari del 118, la scientifica, il medico e legale e il pm di turno della procura di Termini Imerese. Sulla brutta vicenda indagano i Carabinieri.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.