Orrore in Brasile: uccide l’amica incinta e le taglia il ventre per rubarle il feto. Condannata l’assassina a 57 anni di carcere

Orrore in Brasile dove nel mese di agosto una donna 27enne ha ucciso l’amica di 24 anni incinta al nono mese, per portarle via il neonato. La donna, con una scusa, aveva attirato l’amica a visitare un sito di ceramiche nella città di Canelinha per un finto baby shower. Qui ha ucciso l’amica incinta picchiandola più volte sulla testa con un mattone. Quindi con un taglierino ha tagliato il ventre della 24enne e ha tirato fuori il neonato. Poi si è recata in ospedale dichiarando di aver partorito da sola in casa e chiedendo aiuto ai sanitari.

I medici, però hanno sospettato che la donna non stesse dicendo la verità e hanno denunciato l’episodio alla Polizia. In seguito alle indagini, la Polizia ha individuato il posto dove l’assassina aveva nascosto il corpo, ormai privo di vita, della povera 24enne. Il bambino per fortuna è riuscito a salvarsi ed è stato affidato al padre.

Durante il processo durato 15 ore,la 27enne, con lucidità ha raccontato in ogni minino dettaglio, come aveva pianificato il piano malvagio. La donna è stata condannata a 57 anni di carcere per omicidio aggravato, tentato omicidio di un bambino, occultamento di cadavere, ostruzione alla giustizia, rapimento di minore e negazione dei diritti di un neonato.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.