“Non ha gli optional” imprenditore distrugge Porsche da 100.000 euro schiantandosi nel concessionario, dipendenti terrorizzati – video

Questo è il momento in cui un uomo d’affari ha distrutto la sua Porsche da 100.000 sterline (oltre 100.000 euro) in un concessionario dopo che un’auto che ha ordinato è stata consegnata senza gli extra opzionali che aveva richiesto. I filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza della concessionaria Porsche nella città di Taichung, nel West Taiwan, mostrano il folle autista, Chu, 42, che fa urtare violentemente la Cayenne dall’ingresso principale e si schiantandosi contro la reception, terrorizzando il personale.

Chu, che è stato descritto come un “fan affezionato di Porsche” e aveva ordinato una nuova Panamera Sport Turismo con il costosissimo Chassis Control 4D dal concessionario a gennaio 2017. Chu si è rifiutato di pagare il saldo per la sua nuova Panamera e ha chiesto il rimborso della sua cauzione. Il concessionario ha mantenuto la sua posizione e ha minacciato di mantenere il suo deposito di 50.000 sterline qualora l’acquirente avesse violato l’accordo di vendita, dandogli un preavviso di cinque giorni.

L’uomo d’affari arrabbiato poi ha deciso di guidare la sua Cayenne attraverso l’ingresso della concessionaria in segno di protesta, con filmati che mostravano discussioni con lo staff dirigenziale all’interno. La polizia della città di Taichung, che ha arrestato Chu qualche minuto più tardi, ha trovato un piccone e una benzina nella sua Cayenne, ma non è chiaro su come intendesse usare gli oggetti. L’episodio testimonia il livello di bassezza culturale di taluni soggetti vittime evidentemente del capitalismo e del consumismo estremo. Con quella cifra avrebbe potuto acquistare decine di auto alle famiglie sfortunate e invece per un capriccio stupido e vergognoso il mondo è costretto a subire anche questo.

Chu ha detto in una dichiarazione pubblica che si e ‘rammaricato’ delle sue azioni – e poi ha affermato che si è schiantato nel business mentre sterzava per evitare che un’auto avesse il semaforo rosso. L’incidente è ancora sotto inchiesta, con le autorità che finora rivelano le precedenti convinzioni degli uomini d’affari di 10 anni fa, che includono furto con scasso e frode. Lo riporta anche il Daily Mail. A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news). Il video diffuso online: