Ministro della Salute italiano: “evitate viaggi in Cina nell’immediato”

“Andare in Cina? No, se non è strettamente necessario, penso sia auspicabile aspettare una fase più serena – Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza:

Tuttavia, la psicosi sul coronavirus cinese “non è giustificata. C’è una situazione seria, che stiamo seguendo con la massima attenzione. Ma non bisogna diffondere allarmismi, la situazione è seria ma le istituzioni stanno lavorando per tenere più alta possibile la soglia di attenzione“. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite dell’Adnkronos. “E’ riunita ormai da una settimana una task force operativa 24 ore su 24 con tutti i soggetti fondamentali del sistema Paese che seguono con grande attenzione l’evolversi delle vicenda”, ha aggiunto Speranza, ricordando che “siamo nel pieno della stagione influenzale e molte persone in Italia l’hanno già presa. E’ chiaro che non bisogna scambiare sintomi naturali con una patologia specifica di cui, lo ribadisco, sono stati certificati solo 8 casi in tutta l’Unione europea”. “Chiamare il 1500 – ha sottolineato il ministro, parlando del numero verde attivo 24 ore su 24 per rispondere ai dubbi degli italiani sul coronavirus – non costa nulla ed è comunque sempre utile per avere a chiarimenti”.  Lo scorso 27 gennaio 2020, alle ore 16, la Commissione Affari sociali ha svolto l’audizione del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulle iniziative adottate al fine di prevenire la diffusione del coronavirus. Il video integrale è disponibile al seguente link:

https://webtv.camera.it/evento/15797

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.