Militare morto, Procura: “c’è correlazione con somministrazione Astrazeneca”

Torna a far discutere il caso del giovane militare di origini siciliane deceduto dopo l’iniezione del vaccino contro il nuovo coronavirus:

“La causa ed i mezzi del decesso di Stefano Paternò devono essere ricondotti all’arresto irreversibile delle funzioni vitali, consecutivo ad Ards (sindrome da di stress respiratorio acuto), e sussiste correlazione eziologica tra il decesso e la somministrazione del vaccino anticovid19 AstraZeneca” – è quanto dichiarato dai consulenti della Procura di Siracusa che sta indagando sulla morte del 43enne sottufficiale della Marina militare in servizio alla base di Augusta, in provincia di Siracusa:

L’uomo era deceduto il 9 marzo a Misterbianco, in provincia di Catania, 15 ore dopo la prima dose del vaccino Astrazeneca. Descritto come “una persona sana”, il militare sarebbe deceduto per un fenomeno infiammatorio atipico e violento. Esclusa l’ipotesi di una trombosi. Intanto, dopo le analisi specialistiche eseguite su alcuni campioni, è stato disposto il dissequestro del lotto sotto indagine. Non sarebbero state invece ravvisate condotte colpevoli del personale sanitario o parasanitario: “Nessuna anomalia“, dice il procuratore di Siracusa. Lo scorso mese di marzo, una trasmissione televisiva aveva dedicato un approfondimento intervistato la moglie del militare deceduto. Link video:

Fonti news:

https://www.rainews.it/tgr/sicilia/articoli/2021/05/sic-vaccino-astrazeneca-morte-stefano-paterno-siracusa-1b41803d-f54c-4ce7-8967-04a925f05bc3.html

https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/05/26/periti-correlazione-eziologica-vaccino-az-morte-militare_2caccc3b-6b0a-44c8-be4c-411676510463.html

https://www.siracusanews.it/siracusa-militare-morto-dopo-astrazeneca-aveva-appena-avuto-il-covid-ecco-le-cause-della-morte/

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.