Milioni di europei lottano per pagare la bolletta energetica. L’aumento dei prezzi dell’elettricità e del gas sta rendendo le bollette energetiche insostenibili per milioni di lavoratori in tutta Europa. Lo ha ammonito martedì la Confederazione europea dei sindacati (CES)

L’aumento dei prezzi dell’elettricità e del gas sta rendendo le bollette energetiche insostenibili per milioni di lavoratori in tutta Europa, ha avvertito martedì la Confederazione europea dei sindacati (CES):

“Circa 9,5 milioni di lavoratori stavano già lottando per pagare le bollette energetiche ” prima che l’inflazione raggiungesse il massimo storico del 9,1% su base annua ad agosto nella zona euro, ha affermato la CES, sulla base di uno studio dell’UE Istituto sindacale. Da luglio 2021 a luglio 2022 il costo del gas e dell’elettricità è aumentato del 38% in tutta Europa “e continua a salire”, sottolinea lo studio. Di conseguenza, in sedici Stati membri dell’Unione Europea (UE) “i lavoratori che guadagnano il salario minimo devono riservare l’equivalente di un mese di stipendio o più per avere elettricità o riscaldamento” nelle loro case, avvertono i sindacati. Secondo il CES, nel 2022 un lavoratore estone deve lavorare ventisei giorni in più rispetto al 2021 per pagare la bolletta energetica annuale, e un lavoratore olandese venti giorni in più.

In Slovacchia, Grecia, Repubblica Ceca e Italia “la bolletta energetica media annua rappresenta ormai più di un mese di stipendio per una persona che percepisce lo stipendio medio”.”Quando la bolletta [energia] annuale costa più di un mese di stipendio, non ci sono trucchi per risparmiare denaro”, ha detto in una nota il vice segretario generale del CES Esther Lynch. Questi prezzi, ha aggiunto, “non sono sopportabili per milioni di cittadini”. Pertanto, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i sindacati chiedono ai governi europei – i cui rappresentanti si incontreranno alla fine di questa settimana a Praga per discutere di questioni energetiche – di “porre fine agli aumenti di prezzo insostenibili”.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.