Milano: traffico internazionale di droga dal Marocco e dal sud America. Arrestati ultra calcistici dalla Polizia

Avevano organizzato un traffico internazionale di hashish e marjuana dal Marocco e cocaina dal sud America le persone arrestate ieri mattina dalla Squadra mobile meneghina. Tre persone sono finite in carcere mentre per quattro è scattata la misura degli arresti domiciliari; ad un’ottava persona è stato imposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Le indagini sono iniziate a seguito di un tentativo di omicidio avvenuto nel 2019 e hanno portato gli investigatori sulle tracce di alcuni appartenenti ad un gruppo di tifosi associati tra loro con il nome di “curva sud”. Nello sviluppo delle attività investigative i poliziotti della mobile hanno arrestato uno dei componenti del gruppo di tifosi trovato in possesso di quasi cinque chili di droga e 9 mila euro in contanti nascosti in un appartamento della provincia di Monza-Brianza.

Le indagini hanno poi preso la direzione della Spagna dove dal Marocco arrivavano hashish e marjuana e del Brasile, dai porti del quale partivano i carichi di cocaina. Grazie al coinvolgimento di Eurojust, la rete europea delle autorità giudiziarie, e al filo diretto con le magistrature francesi e spagnole è stato ricostruito tutto il percorso della droga dalla spedizione all’utilizzo finale da parte del gruppo criminale. Gli indagati comunicavano tra loro, e con i propri fornitori, tramite telefoni cellulari criptati, con schede telefoniche olandesi, con cui organizzavano la consegna e il relativo pagamento dello stupefacente trasportato dal Marocco all’Italia su camion e furgoni, occultato tra generi alimentari, che veniva poi consegnato nell’hinterland milanese e poi smistato agli acquirenti finali. Alcuni degli indagati sono stati coinvolti direttamente nel tentativo di trasporto di 360 chili di cocaina dal Brasile all’Italia; la droga è stata bloccata a Santos all’interno di un cargo. Le perquisizioni hanno riguardato le province di Milano, Bergamo, Lodi e Monza-Brianza

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.