Migranti arrestati: con soldi italiani finanziavano terrorismo in Africa

4 migranti di origini africane ma attivi sul territorio italiano stavano inviando soldi ad un’organizzazione terroristica in Africa:

Come riporta il Corriere di Bologna, infatti, l’inchiesta, è partita dalle intercettazioni di due somali residenti a Forlì, e avrebbe così svelato l’esistenza di un circuito internazionale tra la Romagna, la Brianza e i terroristi dell’Al Shabaab in Somalia. Ogni mese dall’Italia venivano inviate delle somme di denaro per finanziare la formazione jihadista affiliata ad Al Quaeda e responsabile di diversi attentati nel corno d’Africa.

“Grazie agli inquirenti e alle forze dell’ordine – ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini– con particolare riferimento alla Dda di Bologna e alla Digos. Teniamo alta l’attenzione: nessuno spazio per criminali, fanatici, clandestini. Per l’ennesima volta emergono inquietanti legami tra chi entra irregolarmente in Italia e ambienti dell’estremismo islamico”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news).