Matteo Renzi condannato per danno erariale. L’accusa: “assunse 4 direttori al posto di uno solo”

maL’ex Presidente del Consiglio ed oggi Senatore del Partito Democratico è stato condannato per “danno erariale”. I fatti risalgono al 2005, quando Renzi era presidente della Provincia di Firenze:

Da presidente della Provincia di Firenze, nel 2005, secondo i giudici contabili, aveva nominato un collegio di direzione invece di un singolo dg: “Deve 15mila euro allo Stato“. Renzi ha ricevuto un invito a dedurre per scelta di due collaboratori privi di laurea per il suo staff quando era sindaco di Firenze. Inoltre, si è rilevato che:

in altri casi dopo una condanna in primo grado siano poi arrivate in appello le assoluzioni. Implicito l’auspicio, da parte dei legali, che possa finire allo stesso modo per l’ex presidente del Consiglio, che proprio dalla poltrona di presidente della Provincia iniziò la propria scalata ai vertici della politica italiana. Il suo legale: “Faremo appello. L’altro procedimento? Inspiegabile”.