Luca Sacchi è morto. I genitori hanno dato il consenso alla donazione degli organi. E’ caccia ai due criminali

Luca Sacchi è morto. Il 25enne ieri sera, mercoledì 23 ottobre, era stato ferito  alla testa con un colpo di pistola da due criminali. Luca  era con la sua ragazza quando i due si sono avvicinati alla ragazza pretendendo la borsa, ma mentre la ragazza la stava cedendo uno dei due l’ha colpita con una mazza. A quel punto Luca ha reagito bloccando il delinquente. L’altro, però, ha estratto una pistola e gli ha sparato un colpo alla testa,  quindi i due malviventi sono fuggiti.

Allertati subito i soccorsi, il giovane è stato trasportato d’urgenza all’ospedale San Giovanni, dove ha subito un intervento chirurgico. Questa mattina però Luca non ce l’ha fatta ed è morto lasciando un dolore atroce ai suoi genitori, alla sua fidanzata e a tutti coloro che lo conoscevano.

I genitori  hanno dato il consenso alla donazione degli organi. Sul caso indagano i Carabinieri. Utili per le indagini saranno le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza poste sul luogo dell’aggressione.