L’incredibile annuncio del noto archeologo: “ho trovato la tomba di Nefertiti e forse del fratello di Tutankhamon”

Zahi Hawass, sostenendo il busto di Nefertiti al ”Neues Museum Berlin” 2009, Museo del Cairo, Egitto. (Photo by Patrick CHAPUIS/Gamma-Rapho via Getty Images)

Il noto archeologo egiziano Zahi Hawass ha rilasciato delle dichiarazioni sorprendenti riguardanti regina egiziana Neferneferuaten Nefertiti:

“Abbiamo già il DNA delle mummie della XVIII dinastia, da Akhenaton ad Amenhotep II o III e ci sono due mummie senza nome etichettate KV21a e b”, ha detto a Newsweek“Ad ottobre potremo annunciare la scoperta della mummia di Ankhesenamun, moglie di Tutankhamon, e di sua madre, Nefertiti”. “C’è anche nella tomba KV35 la mummia di un bambino di 10 anni”, ha continuato.“Se quel bambino è il fratello di Tutankhamon e il figlio di Akhenaton, il problema posto da Nefertiti sarà risolto”. Come ricordato anche sul blog GloboChannel.com, infatti, l’archeologo fa parte di una missione guidata dall’Egitto che ha annunciato a dicembre che le antichità scoperte intorno a Luxor assomigliavano ad amuleti noti per appartenere al re Tut. Quel mese ha anche portato alla luce la mummia in questione nella riva occidentale di Luxor. Ciò che sappiamo per certo di Nefertiti è che visse tra il 1370 e il 1330 a.C. e che fu matrigna del re Tut e moglie del faraone Akhenaton, che regnò per un periodo prospero. Secondo il National Geographic, Akhenaton sarebbe riuscito a convertire il paese in uno stato monoteista adorando il disco solare Aten e spostando persino la capitale in una nuova città chiamata Akhetaten, che significa: “orizzonte del dio Aten”. “I suoi successori hanno cercato di cancellare il suo nome e la sua eredità”, ha detto il National Geographic. “La sua capitale è stata abbandonata e le opere d’arte con la sua somiglianza e il suo nome, e quello della sua famiglia, inclusa Nefertiti, sono state deturpate. La loro eredità rimarrebbe sepolta per millenni”. Il ruolo di Nefertiti come sovrana è ancora al centro di un ampio dibattito archeologico:

La Valle dei Re si trova in gran parte vuota di turisti il ​​23 ottobre 2013 a Luxor, in Egitto. La Valle dei Re si trova sulla sponda occidentale del fiume Nilo, vicino a Luxor, e ospita la collezione più famosa al mondo di tombe faroniche, risalenti al Nuovo Regno d’Egitto del 1550-1150 aC. (Foto di Ed Giles/Getty Images)

“Sto ancora cercando due cose: la tomba [di Nefertiti] e il suo corpo”, ha detto Hawass, tramite Newsweek. “Credo davvero che Nefertiti abbia governato l’Egitto per tre anni dopo la morte di Akhenaton sotto il nome di Smenkhkare.” Alcuni studiosi hanno dei dubbi sulla potenziale scoperta di Zawass:

“Dubito che il [team] troverà la mummia e la tomba originale di Nefertiti a Luxor per motivi religiosi e politici“, ha detto ad Al-Monitor Hussein Abdel Baseer, direttore del Museo delle antichità alla Bibliotheca Alexandria. Secondo l’esperto, trovare la tomba in Cisgiordania a Luxor sarebbe possibile solo se le mummie di Akhenaton e Nefertiti sono state spostate da Amarna a Luxor in epoche successive. “Abbiamo trovato a malapena il 30 per cento di tutto ciò che è sottoterra. Pochi giorni fa una missione ha trovato tombe all’interno di diverse case ad Alessandria“, ha invece ribadito Hawass. “Il moderno Egitto è costruito sull’Antico. Ed è per questo che l’eredità che rimane nascosta è immensa.”

Fonti:

https://www.newsweek.com/nefertiti-mummy-maybe-found-ancient-egypt-1742968

https://news.artnet.com/art-world/egyptologist-believes-nefertiti-has-been-discovered-2177294

#egitto #nefertiti #luxor #archeologia #anticoegitto

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.