Libia: spari contro pescherecci italiani. Ferito comandante

Tre pescherecci della flotta di Mazara del Vallo, (Artemide, Aliseo e Nuovo Cosimo) intenti nell’attività di pesca nelle acque della Tripolitania,  sono stati colpiti da colpi d’arma da fuoco sparati da una motovedetta militare libica nella giornata di ieri 6 maggio. Le autorità libiche smentiscono qualsiasi attacco  e parlano solo di “colpi di avvertimento in aria”. Durante gli spari il comandante del peschereccio “Aliseo”, Giuseppe Giacalone, è rimasto ferito, per fortuna in maniera lieve. Ora il peschereccio è in navigazione verso Mazara, dove arriverà nelle prime ore di domani mattina. I proiettili hanno colpito la plancia dell’imbarcazione mitragliata dalla motovedetta libica.

L’assalto è avvenuto a 35 miglia a nord della costa di Al Khums, all’interno della Zona di protezione di pesca nelle acque della tripolitana, un tratto di mare definito “ad alto rischio” dalle nostra autorità. La fregata Libeccio della Marina militare è intervenuta in soccorso ai 3 pescherecci italiani. 

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.