La vera storia delle tartarughine nate un’ora dopo il concerto sulla spiaggia

Sta facendo molto parlare di se l’episodio riguardante la schiusa di decine di uova di tartaruga marina che sarebbe avvenuta all’incirca un’ora successiva da un atteso concerto svoltosi praticamente sulla spiaggia:

Come riportano anche molteplici fonti telematiche, l’episodio è stato segnalato dagli ambientalisti locali a Castel Volturno, in località Villaggio del Sole dove circa 30 esemplari di caretta caretta ha lasciato il proprio nido per avventurarsi in mare aperto poco dopo il termine del concerto. Anzitutto, su questo episodio occorre fare chiarezza per evitare di incappare in interpretazioni fuorvianti:

Secondo quanto riportato, la schiusa non è avvenuta (ovviamente) esattamente nella zona del concerto bensì in un’area della spiaggia limitrofa che è stata delimitata e quindi accuratamente messa in sicurezza proprio per permettere agli animali di nascere senza troppe interferenze umane. E’ infatti importante ricordare come la presenza di persone e/o veicoli nella stessa porzione di spiaggia interessata dalla presenza di nidi di questi ed altri animali rischierebbe inevitabilmente di danneggiare gravemente le uova! Per questo gli ambientalisti intervengono sempre per evitare che queste aree possano essere frequentate dagli esseri umani. L’episodio, dunque, è stato reso possibile proprio grazie alla delimitazione dell’area ad attività umane, confermando l’importanza della tutela di queste zone naturali che vanno difese sempre dagli interessi economici di pochi. La schiusa delle tartarughe:

#jova #beach #party #CastelVolturno #spiaggia #sabbia #natura #tartarughemarine

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.