“La Russia aumenterà prezzo del gas sino a 5.000 euro al m³ entro la fine del 2022”

«Ai capi di Stato e di governo dei Paesi dell’Unione Europea: per l’aumento del prezzo del gas a 3,5 mila euro per mille metri cubi devo aumentare il costo previsto a 5 mila euro entro la fine del 2022. Con cordiali saluti“, ha scritto nel suo Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo ed ex presidente del Paese, Dmitry Medvedev. Secondo la borsa ICE con sede a Londra e gli operatori di trasmissione del gas, il prezzo del gas all’asta in Europa ha raggiunto livelli record:

Sarebbe aumentato di circa 1.000 dollari nel corso della settimana. Il capo della diplomazia europea Josep Borrell, in un’intervista a Kronen Zeitung, ha affermato in precedenza che l’Unione europea dovrà presto affrontare gravi sfide sullo sfondo delle sanzioni anti-russe. Il primo ministro britannico uscente Boris Johnson ha osservato che i prossimi mesi nel paese saranno molto difficili e i prezzi dell’elettricità saranno mozzafiato. A Bruxelles, intanto,  si lavora sull’ipotesi price-cap sul gas, e si va  verso una riunione straordinaria dei ministri dell’Energia a cui parteciperà il ministro Cingolani:

Il ministro dell’Energia tedesco, Robert Habeck, ha dichiarato a Der Spiegel che gli impianti di stoccaggio del gas della Germania si stanno riempiendo più velocemente del previsto nonostante l’incertezza sulle forniture attraverso un gasdotto-chiave dalla Russia. “Le aziende potranno quindi ritirare il gas negli impianti di stoccaggio come pianificato durante l’inverno per rifornire anche l’industria e le famiglie”. (Fonte: Rai)

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.