“La pandemia poteva essere evitata” – l’OMS accusa se stessa

Il rapporto di un gruppo esperti indipendenti costituito dall’OMS sulla gestione della crisi dovuta dal coronavirus lancia una pesante accusa:

“la pandemia poteva essere evitata”. Quanto verificatosi negli ultimi mesi, secondo gli esperti, è figlio di scelte sbagliate e mancanza di coordinamento. Un vero e proprio «cocktail tossico» di negazione, scelte sbagliate e mancanza di coordinamento ha fatto precipitare il mondo in una pandemia che «avrebbe potuto essere evitata». Lo sostiene, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, un gruppo di esperti indipendenti istituito dal direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus in un rapporto pubblicato online.  “Ci sono stati ritardi evidenti in Cina ma ci sono stati ritardi ovunque”:

E’ la conclusione dell’ex primo ministro neozelandese Helen Clark, co-presidente del gruppo di esperti. Circa le responsabilità dell’Oms “è passato troppo tempo“, osservano gli esperti, tra la notifica di un focolaio di polmonite sconosciuta a metà dicembre 2019 e la dichiarazione il 30 gennaio dell’emergenza sanitaria. Ma anche agendo una settimana prima, le cose difficilmente sarebbero cambiate di fronte “all’inazione di così tanti Paesi“. Nel rapporto, il gruppo di lavoro ha dichiarato che una risposta internazionale rapida e collaborativa avrebbe potuto fermare in tempo la diffusione del nuovo coronavirus virus, evitando così che il focolaio cinese del 2019 si trasformasse in una catastrofe globale nel 2020 con milioni di morti in tutto il mondo.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.