La Germania acquista 200 mila anticorpi della “cura Trump” ma dall’Italia si osserva che: “serve prima l’approvazione dell’Ema”

Jens Spahn

Mentre in Italia l’utilizzo di anticorpi monoclonali su larga scala appare ancora lontano, nella vicina Germania, il governo in carica ha annunciato l’acquisto di centinaia di migliaia di dosi del mix utilizzato l’anno scorso per curare l’ex Presidente degli Stati Uniti:

Come riportato da fonti giornalistiche telematiche, infatti, Il Ministro della Salute della Germania Jens Spahn ha da poco annunciato l’acquisto di “200mila dosi per 400 milioni di euro” di quella che è stata ribatezzata come “Cura Trump”. Il preparato sarebbe infatti praticamente lo stesso utilizzato per far guarire velocemente Donald Trump nel periodo della campagna elettorale americana. I prodotti farmaceutici – che andrebbero utilizzati nella fase precose del Covid-19 – sarebbero stati acquistati da due aziende statunitensi. Dall’Italia si spiega invece che simile iniziativa andrebbe dapprima approvata dall’EMA (l’European Medicines Agency) e che l’utilizzo di questi prodotti appare quindi teorico o finalizzato esclusivamente per scopi di ricerca. Un aspetto che andrebbe invece totalmente ribaltato in caso di approvazione dell’agenzia europea. La Germania sembra però intenzionata ad andare avanti senza farsi troppi scrupoli. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un servizio giornalistico diffuso su YouTube (Euronews):

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.