La figlia di Aldo Moro vuole denunciare lo Stato Italiano al Tribunale Internazionale – video

Maria Fida Moro, primogenita di Aldo Moro, il Presidente della Democrazia Cristiana rapito e assassinato dalle Brigate Rosse il 9 maggio del 1978, in occasione del 40esimo anniversario della scomparsa del padre annuncia alle telecamere di Fanpage.it l’intenzione di voler denunciare lo Stato Italiano al Tribunale Internazionale dei Diritti dell’Uomo dell’Aja:

“Denuncio lo Stato al Tribunale dell’Aja, insieme a mio figlio abbiamo realizzato il sito  www.salviamoaldomoro.it su cui abbiamo pubblicato un appello-petizione perché sia applicata la legge in favore delle vittime del terrorismo anche nei confronti di Aldo Moro. Ma soprattutto perché papà non deve essere discriminato a sua volta. Molte persone hanno lucrato su di lui ma nessun politico fino ad oggi ha sostenuto il nostro appello. Infine chiediamo che il lavoro della seconda Commissione parlamentare d’inchiesta sul rapimento e l’omicidio di Aldo Moro venga divulgato perché contiene moltissime conclusioni che ribaltano le verità ufficiali”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news). Video: