Istituto napoletano conferma: “farmaco già noto funziona contro polmonite da Coronavirus, chiediamo protocollo nazionale” – video

Ricercatori e medici dell’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione Pascale” e dell’ospedale “Cotugno” di Napoli confermano i primi esiti positivi della somministrazione di un farmaco già noto nel panorama sanitario internazionale, utilizzato adesso anche per il contrasto della polmonite nei pazienti gravi affetti da Sars-CoV-2 (Covid19):

stando a quanto riferito anche da un’intervista rilasciata da FanPage su YouTube, il farmaco agisce sulla complicanza causata in alcuni casi dal nuovo Coronavirus. Secondo i ricercatori cinesi – a tretto contatto con quelli napoletani – il farmaco avrebbe persino la capacità di evitare la terapia intensiva. Come riportano da altre fonti giornalistiche nazionali, infatti, il farmaco utilizzato è il Tocilizumab, un farmaco che viene solitamente utilizzato nella cura dell’artrite reumatoide ed è farmaco di elezione nel trattamento della sindrome da rilascio citochimica dopo trattamento con le cellule CAR-T. Stando a quanto riferito, gli effetti sarebbero incoraggianti:

Nel corso dell’intervista, infatti, si sottolinea l’effetto che il farmaco ha sulla neutralizzazione dell’Interleuchina-6 che agisce nel ruolo infiammatorio dell’organismo. Attenti ai fraintendimenti: non si tratta di un farmaco per la prevenzione, dunque, ma per aiutare a guarire dalla sindrome di polmonite causata dal virus. I ricercatori italiani adesso chiedono un “Protocollo nazionale” affinché la terapia possa essere adottata in tutti gli istituti. Video:

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.