Insegnanti uomini con la gonna per “combattere gli stereotipi di genere”

Insegnanti e studenti maschi in Spagna sono venuti in classe in gonna in segno di solidarietà con un ragazzo che è stato espulso per averne indossata una lo scorso novembre:

La speranza degli istruttori che la loro protesta al fianco dello studente disciplinato, soprannominata #ClothesHaveNoGender #LaRopaNoTieneGenero ), vada a sfidare gli stereotipi di genere. Il movimento è iniziato quando l’insegnante di matematica Jose Piñas ha indossato una gonna per la sua classe dopo che lo studente Mikel Gómez, 15 anni, è stato espulso da scuola e costretto a vedere uno psicologo dopo aver scelto di indossare una gonna per promuovere la non conformità di genere. Un video di Gómez che descrive l’incidente è stato visto da oltre 2 milioni su TikTok:

Anche Piñas ha inviato un messaggio ai follower sui social media in seguito alle polemiche dei suoi studenti. “20 anni fa ho subito persecuzioni e insulti per il mio orientamento sessuale nell’istituto dove ora sono insegnante“, ha scritto Piñas sui social media. Raccogliendo la causa, altri due insegnanti — Manuel Ortega, 37 anni, e Borja Velúquez, 36 — della scuola elementare Virgen de Sacedón di Valladolid, secondo il rapporto di El Pais , hanno deciso di fare di maggio il mese in cui indossano le gonne ogni giorno. La loro decisione è arrivata dopo che uno dei loro studenti è stato vittima di bullismo con insulti omofobici.

“Una scuola che educa al rispetto, alla diversità, alla coeducazione e alla tolleranza”, ha affermato Velúquez il 29 aprile“Vestiti come vuoi! Ci uniamo alla campagna #clotheshavegender.Gli studenti sono scesi in social media e le loro scuole a sostegno di G ó mez e gli sforzi degli insegnanti come centinaia di ragazzi sono arrivati a scuola indossando gonne il 4 novembre, ha scritto El Pais . Nel frattempo, un gruppo di alunni – maschi e femmine – delle scuole della Galizia, tra cui l’Istituto di istruzione secondaria Johan Carballeira, si è riunito in gonnella negli ultimi sei mesi per unirsi alla protesta contro la discriminazione dell’identità di genere, ha riferito el Público all’inizio di questo mese , istituendo un movimento nazionale verso la tolleranza. Da allora, l’Istituto ha accettato di offrire un corso sulla parità di genere. La manifestante Lía Menduíña Otero ha detto a el Público: “Ci parlano sempre della necessità di imparare la matematica, la storia, la lingua… Ma non di qualcosa di così importante come l’uguaglianza, e non solo del genere”.

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.