In Africa torna l’Ebola in piena emergenza Covid: casi in Guinea, allerta in Liberia e Sierra Leone – link video

Le autorità sanitarie della Guinea hanno dichiarato un focolaio di Ebola nella comunità rurale di Gouéké nella prefettura di N’Zerekore dopo che tre casi di Ebola sono stati confermati dal laboratorio nazionale, segnando la prima volta che la malattia è stata segnalata nel paese da un l’epidemia si è conclusa nel 2016:

Axios

Le prime indagini hanno rilevato che un’infermiera della struttura sanitaria locale è morta il 28 gennaio 2021. Dopo la sua sepoltura, sei persone che hanno partecipato al funerale hanno riferito sintomi simili all’ebola e due di loro sono morte, mentre le altre quattro sono state ricoverate in ospedale. La Guinea è stata uno dei tre paesi più colpiti dall’epidemia di Ebola in Africa occidentale del 2014-2016, la più grande da quando il virus è stato scoperto per la prima volta nel 1976.

“È una grande preoccupazione vedere la recrudescenza dell’Ebola in Guinea, un paese che ha già sofferto così tanto per la malattia. Tuttavia, facendo affidamento sulla competenza e sull’esperienza accumulate durante la precedente epidemia, i team sanitari in Guinea si stanno muovendo per tracciare rapidamente il percorso del virus e frenare ulteriori infezioni “, ha affermato il dottor Matshidiso Moeti, direttore regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). per l’Africa. “L’OMS sta supportando le autorità nella creazione di strutture di test, tracciamento dei contatti e trattamento e per portare la risposta globale alla massima velocità”.

DW

Durante l’epidemia dell’Africa occidentale, l’OMS ei suoi partner hanno sostenuto la Guinea per rafforzare la sua capacità di rispondere all’Ebola e il paese ha sviluppato competenze cruciali. Gli operatori sanitari guineani hanno svolto un ruolo chiave nel sostenere la Repubblica Democratica del Congo (RDC) con i suoi recenti focolai, con squadre di vaccinatori che hanno aiutato a formare gli operatori sanitari nella RDC. Il personale dell’OMS è già sul campo. Oltre alla sorveglianza, aiuteranno a intensificare la prevenzione delle infezioni e il controllo delle strutture sanitarie e di altri luoghi chiave e raggiungeranno le comunità per assicurarsi che assumano un ruolo chiave nella risposta. L’OMS sta anche sostenendo il paese per procurarsi il vaccino contro l’Ebola che si è dimostrato determinante nel controllo delle epidemie nella RDC. Link video:

I campioni dei casi confermati sono stati inviati all’InstitutPasteur in Senegal per un sequenziamento completo del genoma per identificare il ceppo del virus Ebola. Con l’epicentro dell’attuale epidemia in una zona di confine, l’OMS sta già lavorando con le autorità sanitarie in Liberia e Sierra Leone per rafforzare la sorveglianza comunitaria dei casi nei loro distretti di confine, nonché rafforzare la loro capacità di testare i casi e condurre la sorveglianza sanitaria strutture. L’OMS sta raggiungendo la Costa d’Avorio, il Mali, il Senegal e altri paesi a rischio nella sottoregione. Durante l’epidemia di Ebola in Africa occidentale si sono verificati 28.000 casi, inclusi 11.000 decessi. L’epidemia è iniziata in Guinea e poi si è spostata attraverso i confini terrestri in Sierra Leone e Liberia.

funzionari sanitari in Guinea domenica hanno confermato che almeno tre persone sono morte di Ebola lì, i primi casi dichiarati da quando è stata una delle tre nazioni dell’Africa occidentale a combattere l’epidemia di Ebola più mortale del mondo terminata cinque anni fa. Altre quattro persone sono confermate con Ebola, secondo una dichiarazione del ministero della Salute. Tutti e sette i casi positivi hanno partecipato al funerale di un’infermiera a Goueke il 1 ° febbraio e in seguito hanno mostrato sintomi di Ebola tra cui febbre, diarrea, vomito, afferma il comunicato del ministero. Il governo ha dichiarato un’epidemia di Ebola e ha iniziato a rintracciare i contatti e isolare i casi sospetti. Ha anche inviato una squadra di emergenza per supportare le squadre locali a Goueke e ha accelerato l’approvvigionamento di vaccini contro l’Ebola dall’Organizzazione mondiale della sanità.

“Confermo che è Ebola. I risultati lo dimostrano ”, ha detto al telefono il ministro della Salute Remy Lamah all’Associated Press. I pazienti sono stati testati per l’Ebola dopo aver mostrato sintomi di febbre emorragica e coloro che sono entrati in contatto con i malati sono già in isolamento, hanno detto i funzionari. L’annuncio della Guinea arriva una settimana dopo che il Congo orientale ha confermato di avere anche casi. I casi non sono collegati. Esperti sanitari in Guinea affermano che questi ultimi casi potrebbero essere una grave battuta d’arresto per la nazione impoverita, che sta già combattendo contro il COVID-19 e che si sta ancora riprendendo dalla precedente epidemia di Ebola, che ha ucciso 2.500 persone in Guinea, dove è iniziata. Più di 11.300 persone sono morte in quell’epidemia che ha colpito anche i paesi confinanti di Liberia e Sierra Leone tra il 2014 e il 2016.

“La rinascita dell’Ebola è molto preoccupante per ciò che potrebbe fare per le persone, l’economia, le infrastrutture sanitarie”, ha detto la dott.ssa Krutika Kuppalli, assistente professore di medicina per le malattie infettive presso la Medical University of South Carolina, che era il medico direttore di un’unità per il trattamento dell’Ebola in Sierra Leone durante la precedente epidemia. “Stiamo ancora comprendendo le ripercussioni dell ‘(ultima) epidemia sulla popolazione”, ha detto. Per contenere la diffusione, il governo e le organizzazioni sanitarie internazionali devono rispondere rapidamente ed educare le comunità su ciò che sta succedendo, ha affermato Kuppalli. Uno dei motivi per cui l’epidemia precedente era così mortale era perché il virus non è stato rilevato rapidamente e le autorità locali e la comunità internazionale sono state lente ad agire quando i casi sono apparsi per la prima volta in una parte rurale della Guinea. Link video:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.

Fonti news:

https://www.nbcnews.com/news/world/guinea-confirms-3-dead-ebola-first-cases-2016-n1257932

https://www.afro.who.int/news/new-ebola-outbreak-declared-guinea