Imprenditore italiano apre cinque ristoranti a Maiorca, Oliver Stone tra i suoi clienti, premiato dal consigliere di Trump

Non tutte le storie italiane possono vantare di un successo meritato nel tempo, ma in questo caso non possiamo che constatare una genuinità che fa emozionare per via dell’esempio che questa storia può dare:

parliamo nello specifico della grande impresa di Giuliano Di Matteo, imprenditore di origini italiane (precisamente di Andria, in Puglia) da anni attivo nell’isola di Palma di Maiorca (Spagna) dove il connubio tra specialità tipiche spagnole e quelle pugliesi ha fruttato particolarmente consolidando la scommessa di Di Matteo che nel tempo è riuscito ad aprire ben cinque differenti ristoranti di alta qualità, ognuno specializzato in una specifica tipologia di piatti: si parla di pizze, piatti a base di carne, pesce, senza dimenticare il pregiato olio di oliva e i migliori vini. Un risultato per nulla scontato che ha suscitato clamore mediatico anche dalla sua terra natale, dove, nelle ultime settimane, la sua storia è stata oggetto di numerosi articoli. Tra i suoi clienti, spicca anche il regista statunitense Oliver Stone, visibilmente soddisfatto in una foto diffusa sui social. Ma non solo: l’immobiliarista italo-americano George Guido Lombardi – consigliere del Presidente degli Stati uniti, Donald Trump – gli ha assegnato un premio che viene conferito alle “Eccellenze del Made in Italy“, riconoscendo quindi il grande lavoro svolto di Di Matteo, ancora oggi in fase di evoluzione. I locali di Giuliano Di Matteo si trovano tutti nella località di Puerto Andratx e sono: Miramar de Giuliano, Port d’Andratx, Club de Vela Puerto de Andratx, Rustico Puerto Andratx, Giwine puerto andratx PaPaMu Puerto Andratx. Il sito web VideoAndria.com ha diffuso una video-intervista: