Governo: Segreto di Stato sui verbali del Comitato Tecnico Scientifico ma TAR lo revoca: “dati devono essere pubblici, si ad accesso agli atti”

Un vero e proprio segreto di Stato sui verbali del Comitato Tecnico Scientifico introdotto nel periodo dell’emergenza sanitaria causata dal nuovo coronavirus, questo quanto deciso tempo fa dal Governo ma che adesso potrebbe vedere una clamorosa modifica:

Il TAR del Lazio, ha accolto il ricorso presentato dai giuristi della Fondazione Einaudi: gli avvocati avevano chiesto infatti che Giuseppe Conte rendesse disponibili i verbali del comitato perché nei DPCM “le misure restrittive di diritti e libertà di rango costituzionale imposte agli italiani risulterebbero motivate sulla scorta delle valutazioni operate dal Comitato tecnico scientifico”. I tre giuristi hanno quindi “ritenuto necessario chiedere la copia di quei verbali, attraverso l’accesso generalizzato agli atti amministrativi, al fine di consentire agli italiani di conoscere le vere motivazioni per le quali durante l’epidemia da Covid-19 sono stati costretti in casa, anche in quelle regioni o in quei territori dove non si sono registrati casi di infezione ma il Governo, e per esso il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, si è rifiutato di consegnare quei verbali”. Dalla Fondazione Einaudi commentano: “Adesso la palla passa al Governo, cosa farà? Darà gli atti richiesti o impugnerà il provvedimento al Consiglio di Stato?”si legge sul sito web.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.