Governo istituisce il “Giorno della Libertà” contro “tutte le dittature” da celebrare il 9 novembre – video

“L’abbattimento del muro di Berlino oltre a rappresentare la premessa storica per la riunificazione della Germania, segna il tramonto del comunismo sovietico e con esso dei regimi totalitari che avevano dominato il ‘900 europeo e che avevano conculcato quei valori e quei diritti fondamentali che sono diventati patrimonio comune delle democrazie occidentali”. Lo dice la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni nel “Giorno della Libertà”, da poco istituito per celebrare la caduta del muro di Berlino il 9 novembre 1989.

Per ricordare quegli eventi del 1989, con la legge 61 del 15 aprile 2005, la Repubblica italiana ha dichiarato il 9 novembre ‘Giorno della Libertà’. Come ricorrenza dell’abbattimento del Muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di nazioni oppresse e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora oppresse dal totalitarismo. La libertà è il principale valore su cui si basa la nostra democrazia, anticorpo contro ogni tentazione totalitaria. Nel celebrarla – aggiunge Meloni -, la legge condanna non soltanto i regimi del passato ma anche il rischio di insorgenza di nuove forme di repressione della libertà”. Link video:

#governo

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.