Governo annuncia assegno per chi ha figli, Papa si congratula con Draghi “bene promuovere la famiglia”. Ecco come funzionerà – video

Il Governo italiano ha annunciato l’approvazione di una Legge ad hoc per un assegno unico rivolto a tutte quelle famiglie con figli (dal settimo mese di gravidanza a 21 anni di età) in modo da contrastare le diseguaglianze e promuovere la natalità. Il provvedimento non fa distinzione tra lavoratori dipendenti ed autonomi e sarà basato all’Isee del richiedente. Ecco come funzionerà:

in base alle condizioni economiche, ogni famiglia con figli potrà richiedere un massimo di 250 euro al mese. con una distribuzione pari a 1.930 euro l’anno (ovvero 161 euro al mese) per ciascun figlio minorenne e percepisce 1.158 euro all’anno (ovvero 97 euro al mese) per ciascun figlio maggiorenne sinoa all’età di 21 anni. A partire dai 30mila euro di Isee il valore dell’assegno decrescerà in modo non lineare sino a 52mila. Oltre 52mila di Isee l’assegno resta costante a 800 euro l’anno (67 euro al mese) per ciascun figlio minorenne a carico e a 480 euro l’anno (40 euro al mese) per ciascun figlio maggiorenne. Il progetto consentirà di eliminare quello ai nuclei con almeno tre figli minori, l’assegno di natalità, il premio alla nascita o all’adozione (l’una tantum di 800 euro), il fondo di sostegno alla natalità. E poi ci sono altre due misure gradualmente superate o soppresse, ovvero le detrazioni Irpef per figli a carico e l’assegno per il nucleo familiare.

«L’assegno unico familiare partirà a luglio, in una forma ponte, solo la parte che riguarda le detrazioni fiscali verrà rimandata a gennaio. Le famiglie devono essere tranquille» – ha dichiarato l ministro per la Famiglia, Elena Bonetti. L’iniziativa è stata menzionata dal Presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso del suo interventi agli Stati Generali della Natalità, presso l’Auditorium della Conciliazione. All’evento era presente anche sua Santità Papa Francesco il quale si è congratulato con il Governo Italiano per la decisione di introdurre l’assegno per famiglie. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link al video diffuso su YouTube:

La stretta di mano con il Papa:

Video integrale con il discorso di Papa Francesco:

Video aggiuntivo (Palazzo Chigi):

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.