Famiglie italiane protestano a Roma contro il 5G ma nessuno (o quasi) ne parla – i video

Nemmeno sul servizio news offerto da Google sono apparse notizie relative alla manifestazione svoltosi lo scorso 5 novembre 2019 presso la capitale contro l’introduzione della discussa tecnologia 5G su territorio nazionale:

Intervento finale di Maurizio Martucci portavoce Alleanza Stop5g.

Pubblicato da Cristiana Carradori su Martedì 5 novembre 2019

promotori dell’iniziativa sono i cittadini italiani che si sono riuniti nell’organizzazione Alleanza Italiana Stop 5G. Come riportato su change.org, oltre al presidio, si è svolto anche  il convegno internazionale Stop 5G tenuto alla Camera dei Deputati e promosso dall’Alleanza Italiana Stop 5G, sono intervenuti diversi parlamentari: Sen. Andrea De Bertoldi, Se. Saverio De Bonis, On. Veronica Giannone e On. Sara Cunial, Commuovente l’intervento del Sen. Sergio Romagnoli, nell’ascoltarlo – tra gli oltre 300 presenti nell’Aula dei Gruppi Parlamentari – in molti non sono riusciti a trattenere le lacrime. “Ero ad un passo dalla morte, non sapevo perché sono tornato indietro. Ora, oggi, qui, lo so.” Inoltre, l’Osservatorio Scuola dell’Alleanza Italiana Stop 5G ha presentato “LA SCUOLA ELETTROMAGNETICA. Il pericolo invisibile tra i banchi, Wi-Fi, LIM, Byod e 5G“, un dossier di denuncia su insidie e pericoli della cosiddetta scuola digitale. Si tratta di un documento di 30 pagine, pensato per MIUR, dirigenti scolastici, insegnanti, alunni e loro famiglie, redatto col contributo di personale docente esperto di problematiche legate alla digitalizzazione dell’insegnamento nei pericolosi risvolti per la salute. Video:

Intervervento dello Stop5g Abruzzo alla manifestazione a Roma di Alleanza italiana Stop5g.

Pubblicato da Cristiana Carradori su Martedì 5 novembre 2019

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.