Escherichia coli oltre i limiti in alcune vongole surgelate, scatta il richiamo del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha segnalato il richiamo di un lotto di vongole in confezione da 1,5 kg e 3 kg suddivisibili in 0,5 kg, per presunta presenza di Escherichia coli oltre i limiti di legge:

Le confezioni interessate dal ritiro sono quelle presenti nei banchi frigo contenute in una rete con l’etichetta “VONGOLA O LUPINO “. Si tratta di una specie che viene prodotta in Italia negli allevamenti di un’azienda specifica. Occorre comunque ricordare che il livello elevato del batterio non causa gravi problemi di salute, ma può comunque provocare fastidi all’apparato digerente. In alcuni casi, l’ingestione di queste vongole potrebbe causare dolori di stomaco e difficoltà di digestione. Tuttavia nei casi più gravi il batterio Escherichia coli può condurre anche a infezioni urinarie e colite emorragica. Pertanto, si consiglia di non consumare il prodotto indicato in questo lotto riportato sul sito web del Ministero della Salute:

Clicca qui per visualizzare la scheda diffusa online dal sito web del Ministero della Salute

Al fine di scongiurare qualsiasi possibile rischio per la salute, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, i clienti che fossero in possesso di confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.