Di Maio: “non c’è nessuna connessione con il Virus del 2015, chi ama l’Italia non genera il panico”

“Oggi ha iniziato a circolare un vecchio servizio della Rai, anno 2015, in cui si parla di un virus realizzato in laboratorio dalla Cina. Tempo 30 secondi e Salvini, la Lega e Giorgia Meloni sono partiti all’attacco, chiedendomi di riferire in Parlamento. Nei trenta secondi successivi, virologi, scienziati e articoli scientifici vari hanno dimostrato che il servizio in questione non parla del Covid-19 e spiegano che si tratta di un altro virus, perché il Covid-19 è un virus naturale, non prodotto in qualche laboratorio.
Guardate la grafica voi stessi” – a dichiararlo è il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dopo la diffusione di un servizio del Tg Leonardo risalente al 2015 che parlava di un virus creato in laboratorio per scopi sientifici. Nelle ultime ore, gli stessi giornalisti e la comunità scientifica hanno escluso l’ipotesi di correlazione con Covid-19m che invece è considerato un virus di origine naturale. Di Maio ha poi proseguito così la sua analisi:

“Ora, io vorrei solo che ci soffermassimo tutti un secondo sulla gravità di quello che è accaduto. Abbiamo un Paese che si trova ad affrontare una situazione di emergenza, la crisi peggiore dal Dopoguerra, ci sono centinaia di morti ogni giorno e Dio solo sa quanti di più ce ne sarebbero se non fosse per gli eroi che abbiamo nella nostra sanità, che stanno resistendo nonostante tutto.
Non voglio nemmeno commentare l’atteggiamento di una persona come Matteo Salvini, che ha la responsabilità di parlare a milioni di italiani, quegli stessi che stanno vivendo ogni giorno questa emergenza. Si commenta da solo. Mentre lo Stato conta i morti e si fa in quattro per aiutare i medici, loro sembra che provino gusto a trovare qualsiasi notizia possa scatenare il panico, la ricerca dell’untore, pur di fare qualche like in più, pur di nutrire rabbia, paura, smarrimento. Non gli interessa nulla del Paese. Non gliene frega niente, perché la verità è che a loro fa comodo terrorizzare.
Un uomo delle istituzioni, un senatore, una deputata che abbia a cuore i cittadini italiani cosa avrebbero fatto? Si sarebbero informati e avrebbero evitato di gettare la popolazione nel panico.
Lo volete capire che siamo in una situazione come mai dal Dopoguerra?
Lo volete capire che questo non è un gioco?
Lo volete capire che stanno morendo migliaia di persone?

E a voi, cari cittadini, chiedo di leggere attentamente: in questi minuti la comunità scientifica sta dicendo chiaramente che il coronavirus è naturale al 100% e che non deriva da nessun esperimento di laboratorio e che, dunque, non c’è nessuna connessione tra il coronavirus e il video del 2015 che sta girando in queste ore in rete. Vi prego quindi di diffondere le parole di medici e scienziati che hanno a cuore il bene delle persone. Chi ama l’Italia non genera il panico, non diffonde il terrore. Chi ama l’Italia si rimbocca le maniche e prova a risolvere i problemi con costanza, sacrificio e umiltà. Forza. Ne usciremo se resteremo uniti” – conclude Di Maio. Il post:

Oggi ha iniziato a circolare un vecchio servizio della Rai, anno 2015, in cui si parla di un virus realizzato in…

Pubblicato da Luigi Di Maio su Mercoledì 25 marzo 2020

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.