Di Maio incontra Draghi, nel frattempo Vaticano nomina l’ex BCE membro Accademia

Dopo le prime indiscrezioni giornalistiche, la conferma: il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato l’ex Presidente della BCE Mario Draghi. L’incontro si sarebbe svolto lo scorso 24 giugno 2020 nell’ambito di “consueti incontri istituzionali”. Tuttavia, non è ancora chiaro il contenuto dell’eventuale tematica discussa e pertanto le testate giornalistiche cominciano ad ipotizzare scenari inediti:

Se è ancora presto per ipotizzare la sostituzione di Conte con l’ex numero uno della BCE, infatti, l’episodio non sembra infastidire buona parte dei partiti politici che nei confronti di Draghi hanno spesso espresso parole di apprezzamento. “Incontro davvero storico. I Cinquestelle cominciano a parlare la lingua della ragionevolezza” commenta l’ex premier Enrico Letta (PD) mentre commenti giungono anche da altre frazioni politiche: “Non credo che al momento, purtroppo, ci sia la necessaria consapevolezza tra le forze politiche e nel paese. Arriverà fra qualche mese con la crisi sociale e finanziaria”. Carlo Calenda risponde così all’Adnkronos in merito all’incontro tra Luigi Di Maio e Mario Draghi e un possibile coinvolgimento dell’ex-presidente Bce come premier al posto di Giuseppe Conte. Gli apprezzamenti per Draghi anche dal Vaticano: da poco la Santa Sede ha nominato Draghi all’Accademia delle Scienze Sociali. A renderlo noto il Vaticano stesso, con una nota nella quale si legge che Papa Francesco ha nominato membro ordinario della Pontificia Accademia della Scienze Sociali l’illustre professore Mario Draghi, già presidente della Banca Centrale Europea”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.